Seleziona una pagina

Paracheirodon innesi è il nome scientifico di un meraviglioso pesciolino d’acqua dolce, meglio noto agli acquariofili di tutto il mondo come Neon.

Sicuramente vi sarà capitato di veder fluttuare tra la vegetazione di un acquario un branco azzurro blu brillante di piccoli pesci. Sicuramente un branco di Neon. L’azzurro elettrico che si riflette grazie all’illuminazione della vasca lo rende tanto particolare da risultare irresistibile a tutti gli acquariofili appassionati, come il sottoscritto.

Vediamo quindi un po’ più nel dettaglio di cosa si tratta e come lo possiamo gestire nel nostro acquario.

Il Neon, Comportamento e habitat

Questo piccolo pesce gregario, in natura sempre in gruppi numerosi, è uno dei più classici e decorativi pesci per l’acquario di acqua dolce. Appartiene alla famiglia dei Caracidi (Characidae), originario dell’Amazzonia, fiume Solimões.  Di norma predilige acque torbide e calme. E’ un pesce di piccole dimensioni, al massimo 2,5 cm, coloratissimo col suo dorso blu, il basso ventre rosso e le due strisce blu elettrico che dall’occhio raggiungono il peduncolo caudale.

Allevamento in acquario

Il Neon in cattività dovrebbe sempre essere allevato in gruppi come minimo di quattro/cinque esemplari. Occorre fornirgli nascondigli naturali, meglio se costituiti da una vegetazione folta e un bello spazio per nuotare, perchè in quello spazio si vedrà il fitto branco luminoso fluttuare nell’acqua.

L’acquario per questo pesce non potrà quindi essere tropo piccolo ma avere come minimo una lunghezza di circa 60 cm.

L’allevamento in acquario di questo pesce non è impresa particolarmente complicata. Il Neon infatti è considerato un pesce abbastanza semplice da gestire in acquario, data la sua adattabilità a diverse situazioni ambientali. Tuttavia la sua riproduzione in cattività non risulta essere altrettanto semplice.

Il Neon infatti è oviparo: depone le uova che vengono fecondate esternamente per schiudersi in circa un giorno. Si tratta di una specie onnivora, quindi anche la scelta dell’alimentazione risulta essere piuttosto semplice.

Caratteristiche dell’acqua

Per questa specie le caratteristiche dell’acqua suggerite per un allevamento ottimale sono le seguenti:

  • Acqua dolce
  • pH: 5.0 – 7.0;
  • Durezza dell’acqua: dH 1 – 2
  • Temperatura dell’acqua: 20°C – 26°C

I compagni di vasca

Il neon è un pesce pacifico, quindi adatto anche ad una acquario di comunità. Naturalmente più numerosa sarà la quantità di pesce presente in acquario, più grossa dovrà essere la vasca. Compagni di vasca ideali di questo pesce possono sicuramente essere altri pesci amazzonici, meglio se del suo stesso biotopo. Possono ad esempio convivere con pesci del tipo Gasteropelecidi, Lebiasinidi (es. Pesci Matita), Loricaridi (es. Ancistrus), Callichthyid (es. Corydoras) e Ciclidi di piccole dimensioni (Ciclidi Nani) ma soprattutto non predatori.

La vegetazione

La vegetazione ideale per il Neon è costituita da piante galleggianti dal lungo fusto a foglie larghe come Cryptocoryne, Taxiphyllum, Ceratopteris, Microsorum. Mentre l’habitat ideale è costituito da foglie e rami caduti, che rilascino sostanze umiche che imbruniscono l’acqua.

Si tratta quindi di un piccolo affascinante ospite per il nostro acquario, con le sue complicazioni ma con colori e fascino unici. Un pesce che vale la pena di allevare in acquario.

Siete pronti per la preparazione del vostro nuovo biotopo sudamericano? Gestite i Neon da tempo e avete utili consigli da darci? Fatelo mi raccomando, per noi e per i nostri lettori.

 

Bibliografia:

  1. Wikipedia: “Paracheirodon innesi
  2. Acquariofilia Consapevole: “Paracheirodon: il Biotopo d’Origine
  3. Il Mio Acquario: “Paracheirodon innesi
  4. Aquarium Atlas – Riehl Baensch, “Paracheirodon innesi“, vol. 1 – pag. 307